KX65

La Kawasaki KX65 2023 è la moto da motocross perfetta per i giovani piloti che vogliono iniziare a muovere i primi passi nel mondo delle competizioni. Con prestazioni straordinarie, sospensioni affidabili e una maneggevolezza senza pari, questa moto offre tutto ciò che serve per conquistare la pista e diventare un vero campione!

KX65

La Kawasaki KX65 2023 è la moto da motocross perfetta per i giovani piloti che vogliono iniziare a muovere i primi passi nel mondo delle competizioni. Con prestazioni straordinarie, sospensioni affidabili e una maneggevolezza senza pari, questa moto offre tutto ciò che serve per conquistare la pista e diventare un vero campione!

Promozioni KX65

Offerta in corso

Da € 4.190

IVA Inclusa. Immatricolazione e messa in strada escluse.

La prima partenza dal cancelletto, il primo salto, la prima vittoria. I giovanicampioni scelgono KX per vivere queste emozioni. Creata per dominare sulle piste e perforgiare i campioni di domani, la KX65 nasce pronta per la competizione. Il coloreVerde Lime accompagnerà i vostri primi passi su una strada costellata divittorie.

Motore vivace

La KX65 2023 è equipaggiata con un motore a 2 tempi da 64 cc che offre potenza e coppia ottimali per i giovani piloti. Il motore è progettato per erogare una risposta rapida e reattiva all’acceleratore, offrendo un’esperienza di guida entusiasmante e gratificante.

Sospensioni solide

La KX65 2023 dispone di una forcella anteriore da 33 mm e un monoammortizzatore posteriore regolabile, garantendo una guida stabile e confortevole su qualsiasi terreno. Queste sospensioni offrono un’ottima capacità di assorbimento degli urti e una maneggevolezza precisa, permettendo ai giovani piloti di affrontare con sicurezza sia i salti che le curve più impegnative.

Telaio leggero e robusto

Il telaio in acciaio ad alta resistenza della KX65 2023 è stato progettato per offrire una struttura leggera e duratura, che garantisce un’eccellente maneggevolezza e un’elevata capacità di controllo durante la guida. Il design del telaio aiuta a mantenere il peso complessivo della moto contenuto, facilitando la gestione della moto per i piloti in erba.

Ergonomia adatta ai giovani piloti

La KX65 2023 è stata pensata per garantire un’ottima ergonomia ai giovani piloti, con una sella comoda e regolabile, un manubrio regolabile e pedane larghe per una posizione di guida confortevole e sicura. La sua configurazione compatta la rende adatta anche ai piloti meno esperti, agevolando la loro crescita e apprendimento nel mondo del motocross.

Scopri il design

Scopri il design

Prestazioni sorprendenti

Sospensioni affidabili

Maneggevolezza superiore

FAQ KX65

Prestazioni

Quali sono le prestazioni della KX65 2023?

La KX65 2023 è equipaggiata con un motore a 2 tempi da 64 cc che offre prestazioni eccellenti per i giovani piloti. Il motore eroga una potenza e una coppia ottimali, garantendo una risposta rapida e reattiva all’acceleratore.

Consumi

Quali sono i consumi della KX65 2023?

Essendo una moto da motocross, la KX65 2023 è stata progettata principalmente per le prestazioni e non per l’efficienza del consumo. Tuttavia, il consumo di carburante dipenderà da vari fattori come lo stile di guida, le condizioni del terreno e la manutenzione della moto.

Bambini

La KX65 2023 è adatta ai piloti principianti?

Sì, la KX65 2023 è progettata per i giovani piloti che iniziano a muovere i primi passi nel mondo delle competizioni. La sua ergonomia adatta ai giovani piloti e la sua maneggevolezza superiore la rendono un’ottima scelta per i piloti in erba.

Sicurezza

Quali misure di sicurezza sono incluse nella KX65 2023?

La KX65 2023 è dotata di sospensioni solide e affidabili che garantiscono una guida stabile e confortevole su qualsiasi terreno. Inoltre, il telaio leggero e robusto offre un’elevata capacità di controllo durante la guida. La moto è anche progettata con un’ergonomia ottimizzata per giovani piloti, con una sella comoda e regolabile, un manubrio regolabile e pedane larghe per una posizione di guida confortevole e sicura. Tuttavia, è importante che i giovani piloti indossino sempre l’equipaggiamento di protezione adeguato e seguano le linee guida di sicurezza per il motocross.

 
 

Tencologia KX65

ERGO-FIT

ERGO-FIT è un sistema di interfaccia che permette a piloti di diverse altezze e corporature di sentirsi a proprio agio e sicuri sulla loro Kawasaki.

L'ergonomia corretta è la chiave per il comfort del pilota ed il controllo della moto. Tuttavia, la misura ideale varia da pilota a pilota, a seconda del loro fisico e stile di guida.

ERGO-FIT è un sistema di interfaccia progettato per consentire ai piloti di trovare la loro posizione di guida ideale. Varie parti collegate al telaio (manubrio, pedane, sella, ecc) possono essere regolate attraverso una combinazione di componenti intercambiabili che possono essere adattati su diverse posizioni. Ciò consente a piloti di differente statura, di trovare una posizione di guida che garantisca loro comfort e un facile controllo. Solo sentendosi una cosa sola con la propria moto, questi piloti potranno apprezzare appieno quanto gratificanti e divertenti siano le moto Kawasaki.

*parti e livello di adattabilità variano a seconda del modello.

Vernice argentata a specchio

La vernice argentata a specchio originale Kawasaki utilizza uno strato di argento, atto a creare un effetto altamente riflettente. Il suo debutto, sui modelli “Ninja” H2 e “Ninja” H2R 2015, rappresenta il primo impiego in assoluto di questo genere di verniciatura, non solo in campo motociclistico, ma anche automobilistico.
In assenza di luminosità, la colorazione di tale vernice corrisponde a quella del suo strato di base, ma esposta al sole, la sua superficie altamente riflettente le conferisce le tonalità dell’ambiente circostante. La palese differenza di aspetto che assume questa vernice al sole, rispetto all’ombra, enfatizza le forme voluminose della ciclistica su cui trova applicazione.
La superficie altamente riflettente si ottiene dall’induzione di una reazione chimica fra una soluzione di ioni di argento ed un agente riduttore, che, di fatto, genera uno strato di argento puro (Ag). Tale strato di argento puro conferisce alla vernice un effetto sorprendentemente riflettente. Rispetto alle tradizionali vernici metallizzate, che utilizzano polveri di alluminio per ottenere l’effetto riflettente, lo strato di argento si presenta come una superficie uniforme metallica.
In condizioni di ombra, lo strato di argento è traslucido e fa risaltare la colorazione dello strato di base. Questa caratteristica conferisce, alla vernice argentata riflettente, anche un notevole effetto tridimensionale.
Inoltre, mentre le verniciature a strati multipli su produzioni di massa, di norma, vengono eseguite con dispositivi robotizzati, la vernice argentata riflettente - dal primo all’ultimo strato - è esclusiva prerogativa artigianale Kawasaki: requisito indispensabile per ottenere un risultato altamente qualitativo e privo della benché minima difettosità.

KIBS

Il KIBS (Kawasaki Intelligent anti-lock Brake System) è un sistema di frenata ad altissima precisione pensato specificatamente per i modelli supersport in grado di offrire un'elevata prestazione unita ad una sensazione di naturalezza.

Kawasaki ha sviluppato il KIBS considerando le particolari caratteristiche di handling dei modelli supersport assicurando un'elevata efficienza frenante con un'intrusione minima durante la guida più sportiva. E' il primo sistema di frenata prodotto in serie che connette la centralina dell'ABS alla centralina del motore.

Oltre alla velocità della ruota anteriore e posteriore (standard per qualsiasi sistema ABS), KIBS tiene sotto controllo anche la pressione idraulica della pinza anteriore, la posizione
dell'acceleratore, il regime del motore, la frizione e la posizione del
cambio.

Tutte queste informazioni vengono analizzate per determinare la pressione idraulica ideale del freno anteriore.
Grazie ad un preciso controllo possono essere evitati sensibili cali di pressione comuni nei sistemi ABS standard.
Inoltre, la tendenza all'innalzamento della ruota posteriore durante le potenti frenate può essere soppressa mantenendo il controllo del freno posteriore durante le scalate.

ABS

L’ABS (Anti-lock Brake System, sistema frenante antibloccaggio) assicura la stabilità in frenata impedendo bloccaggi della ruota in frenata.

Un’azione improvvisa ed eccessiva sui freni, o una frenata su superfici a basso grip (superfici con basso coefficiente d’attrito) come asfalto bagnato o tombini possono causare il bloccaggio di una o entrambe le ruote con successiva scivolata. L’ABS è stato sviluppato per prevenire incidenti di questo tipo. I sistemi ABS Kawasaki sono controllati da sistemi di elevata precisione ed affidabilità, con software formulato sulla base di test svolti in numerose situazioni. Assicurando la massima stabilità in frenata, offrono al pilota una sicurezza che contribuisce ad un maggior piacere di guida.
Per venire incontro ai requisiti speciali di certi piloti, inoltre, sono disponibili anche sistemi ABS specializzati. Per esempio, il KIBS (Kawasaki Intelligent Antilock Brake System) è un sistema sviluppato specificamente per modelli supersportivi che consente ad un più ampio spettro di piloti di godere della guida sportiva. Unendo inoltre i freni anteriore e posteriore, l’ABS K-ACT (Kawasaki Advanced Coactive-braking Technology) offre la confidenza per godere al massimo il turismo sui modelli più pesanti. Kawasaki lavora continuamente allo sviluppo di altri sistemi ABS avanzati.

KLCM - Kawasaki Launch Control Mode

Il sistema KLCM (Kawasaki Launch Control Mode) ottimizza l’accelerazione da fermo, regolando elettronicamente l’erogazione del motore per prevenire lo slittamento del pneumatico.
Realizzato per assistere il conducente ottimizzando l’accelerazione da fermo, il sistema KCLM regola elettronicamente l’erogazione del motore per evitare lo slittamento del pneumatico in movimento. Il conducente può scegliere fra tre modalità, che consentono di aumentare o diminuire l’intervento di questo dispositivo. Ciascuna modalità permette al conducente di partire da fermo, mantenendo il comando dell’acceleratore completamente aperto. A frizione inserita, attivando contestualmente questo sistema, la velocità del motore, durante l’accelerazione, viene auto-limitata ad un determinato valore. Quando il conducente rilascia la leva della frizione, la velocità può aumentare liberamente, ma la potenza viene assoggettata al controllo necessario a prevenire lo slittamento, mantenendo la ruota anteriore saldamente a contatto con il suolo (soltanto in Modalità 1, la meno “invasiva”, la ruota anteriore potrebbe sollevarsi lievemente). Il sistema KLCM si disattiva automaticamente a 150km/h, o innestando la 3° marcia.

KQS - Kawasaki Quick Shifter

Il Sistema KQS a seconda della moto può essere monodirezionale (in salita) o bidirezionale (in salita e in scalata).

Progettato per supportare i piloti nella guida in pista ottimizzando l’accelerazione tramite la possibilità di salire di rapporto con l’acceleratore tutto aperto e senza l’ausilio della frizione, il KQS rileva l’azionamento della leva del cambio e comunica l’informazione alla ECU, la quale provvede al taglio dell’accensione per il tempo necessario all’innesto del rapporto superiore senza agire sulla leva frizione. Sui modelli abilitati anche all’assistenza in scalata, durante le decelerazioni il sistema controlla automaticamente il regime del motore in modo da consentire l’innesto del rapporto inferiore senza agire sulla frizione.

IMU

Abbinato al programma di modellazione dinamica brevettato Kawasaki, il segnale proveniente dal Sistema IMU (Inertial Measurement Unit = Unità di Misurazione Inerziale) consente un’acquisizione di orientamento del telaio ai massimi livelli: la chiave di volta che proietta nel futuro l’elettronica Kawasaki.

“IMU” significa una miglior acquisizione di orientamento del telaio.

Il punto di forza dell’elettronica Kawasaki, già all’avanguardia, è sempre stato rappresentato da un’abilità di programmazione altamente affinata che, servendosi di un hardware “minimalista”, fornisce alla centralina un’accurata istantanea in tempo reale su cosa stia compiendo il telaio. Il programma di modellazione dinamica brevettato Kawasaki
fa sapiente uso del sofisticato Modello realizzato, in quanto esamina le variazioni di molteplici parametri, tenendo conto di qualsiasi cambiamento nelle condizioni del manto stradale e del pneumatico.
L’aggiunta di un’unità di misurazione inerziale (IMU) consente il monitoraggio del movimento su 6 Gradi di Libertà: accelerazione lungo l’asse longitudinale, trasversale e verticale, oltre agli angoli di rollio e di beccheggio. L’angolo di imbardata viene calcolato dalla centralina. Questo monitoraggio supplementare premette di ottenere un’acquisizione più precisa, rispetto agli standard, circa l’orientamento del telaio. Tale caratteristica si traduce in un controllo estremamente preciso del veicolo al limite.
Con l’aggiunta del sistema IMU, unita ai più recenti gradi evolutivi dell’avanzato software Kawasaki di programmazione, nonché all’elettronica Kawasaki destinata alla gestione di motore e telaio, la tecnologia compie un deciso passo verso il futuro: da sistemi di monitoraggio basati su impostazioni o sul tipo di risposta rilevata a sistemi che interpretano situazioni in tempo reale: il risultato è un piacere di guida sempre maggiore.

Kawasaki Engine Brake Control - Controllo Kawasaki del freno motore

Il Sistema Kawasaki Engine Brake Control (“Controllo Kawasaki del freno motore”) permette al conducente di regolare l’intervento del freno motore, a seconda delle proprie esigenze.

Il Sistema Kawasaki Engine Brake Control (“Controllo Kawasaki del freno motore”) permette al conducente di regolare l’intervento del freno motore, a seconda delle proprie esigenze. A sistema attivato, si riduce l’effetto del freno motore, attenuando indesiderate interferenze durante la guida in circuito.

Motore sovralimentato

Nato dallo sviluppo dell’esperienza tecnica e della tecnologia che da sempre contraddistinguono il Gruppo KHI, il motore sovralimentato Kawasaki è in grado di erogare prestazioni di elevato livello racchiuse in un design compatto. La chiave di volta che ha generato quest’incredibile risultato è da ricercarsi nel compressore: un’unità realizzata specificamente per il modello interessato, sviluppata interamente ed esclusivamente dalla Fabbrica, avvalendosi della tecnologia proveniente dalle Divisioni Kawasaki “Turbine a gas e macchinari”, “Aerospaziale” e “Corporate Technology”.
Uno dei maggiori vantaggi derivanti dalla progettazione interna del compressore, adattandone il design alle caratteristiche del motore, è il raggiungimento di un’alta efficienza di funzionamento dell’unità in un ampio spettro di condizioni. Ciò non sarebbe stato possibile se si fosse fatto ricorso ad un compressore after-market, tentando semplicemente di integrarlo o di adattarlo al motore.
Il vantaggio di operare con un compressore di elevata efficienza risiede nel fatto che, durante la compressione dell’aria, il guadagno termico (che sottrae potenza) è ridotto al minimo. E mentre buona parte dei compressori dà prova di un comportamento ottimale soltanto in una serie limitata di circostanze, il compressore Kawasaki esprime il suo alto valore di efficienza in un’ampia gamma di rapporti di compressione e portate. In altri termini, un’ampia gamma di regimi di rotazione del motore e velocità. Quest’ampia gamma di efficienza operativa (paragonabile al disporre di una banda larga), si traduce in una travolgente accelerazione. L’elevata efficienza del compressore, unitamente al minimo guadagno termico, permette inoltre di non dovere ricorrere all’utilizzo di un intercooler, in quanto non necessario: un notevole risparmio di peso e di spazio, quindi un motore dal design quanto mai compatto.

KCMF

KCMF (Kawasaki Cornering Management Function) monitora i parametri di motore e chassis durante la percorrenza di curva.

Utilizzando il software di modellamento avanzato di Kawasaki e il feedback proveniente dalla piattaforma inerziale IMU Bosch, la funzione KCMF monitora i parametri di motore e chassis durante la percorrenza di curva, regolando la forza frenante e la potenza del motore per una transizione omogenea, assistendo il pilota nel tracciamento della traiettoria desiderata.
Sulla Ninja H2 SX, la funzione KCMF interagisce con i seguenti sistemi:
- KTRC (incluso il controllo della trazione e l’anti-wheeling)
- KLCM (solo SE)
- KIBS (incluso pitching e cornering braking control)
- Kawasaki Engine Brake Control

Valvole a farfalla elettroniche

Le valvole a farfalla elettroniche permettono alla centralina di convogliare il quantitativo ideale di carburante e di aria al motore.

Il corpo farfallato completamente elettronico messo a punto da Kawasaki consente alla centralina di monitorare sia il volume del carburante (mediante gli iniettori), sia quello dell’aria (mediante le valvole a farfalla) convogliati al motore. Una combinazione ottimale di iniezione carburante e posizione della valvola a farfalla conferisce un comportamento del motore estremamente regolare e un’erogazione ideale, oltre a fornire un significativo contributo alla riduzione di emissioni inquinanti.
Inoltre, le valvole a farfalla elettroniche agevolano la precisione di controllo di sistemi quali l’S-KTRC ed il KTRC e consentono l’implementazione di sistemi elettronici quali l’KLCM (Kawasaki Engine Brake Control) e il Cruise Control.

Economical Riding Indicator

L’Economical Riding Indicator è una spia sul cruscotto che indica quando il proprio stile di quida è favorevole in termini di risparmio di carburante.

Grazie a sistemi elettronici ad alta precisione per la gestione motore, i modelli Kawasaki possono raggiungere elevati livelli di efficienza nei consumi. Questo aspetto è pesantemente influenzato dall’uso dell’acceleratore, dalla marcia inserita ed altri elementi sotto il controllo del pilota. L’Economical Riding Indicator è una funzione che indica quando le condizioni del momento determinino un consumo particolarmente contenuto. Il sistema supervisiona costantemente il consumo di carburante, a prescindere da velocità del veicolo, regime motore, posizione dell’acceleratore ed altre condizioni di guida. Quando il consumo è contenuto in relazione alla velocità (e dunque si guida in maniera efficiente) il segnale “ECO” appare sul pannello LCD del cruscotto. Guidando in maniera tale da mantenere accesa la spia “ECO” si può ridurre il consumo di carburante.
Anche se la velocità e il regime effettivi possono variare da modello a modello, fare attenzione alle condizioni che determinano l’accensione della spia “ECO” può aiutare i piloti a migliorare la propria efficienza – un ottimo sistema per aumentare l’autonomia. Inoltre, ridurre i consumi aiuta a minimizzare l’impatto sull’ambiente circostante.

KTRC (3-mode, 9-levels)

Il KTRC a 9 modalità (Kawasaki Traction Control), il sistema di controllo della trazione Kawasaki più avanzato, offre prestazioni migliorate sia in termini di guida sportiva che di sicurezza su superfici scivolose.

Il KTRC a 9 modalità combina i migliori elementi dei precedenti sistemi di controllo della trazione Kawasaki. I piloti possono scegliere tra tre modalità, ognuna delle quali offre un livello di intromissione progressivamente maggiore. All'interno di ciascuna modalità ci sono tre livelli selezionabili, che aggiungono più o meno impatto (le preferenze del pilota per ogni modalità sono settabili facilmente ed in movimento tramite il comando sul blocchetto sinistro), per un totale di nove possibili impostazioni. E’ inoltre possibile disattivare il sistema.

Il nuovo sistema KTRC combina, in ciascuna modalità, la logica e il controllo dei precedenti sistemi di controllo della trazione Kawasaki (S-KTRC, 1-mode KTRC). La prima modalità è simile a S-KTRC, che dà la priorità alla massima accelerazione in avanti usando l'intervento in stile predittivo. Tuttavia, se viene rilevata un'eccessiva velocità della ruota posteriore durante il funzionamento in qualsiasi modalità, la potenza del motore viene ridotta a un livello in cui è possibile riprendere grip, il che garantisce allo stesso tempo sicurezza e guida fluida su superfici scivolose.

A seconda del modello, è inclusa anche una modalità Rain. Questa opzione può essere attivata e disattivata indipendentemente da KTRC. L'attivazione della modalità pioggia imposta il KTRC su Modalità 3+ e limita anche la potenza, la coppia e la risposta. Simile a un'impostazione Low Power, la potenza massima del motore è ridotta e la risposta dell'acceleratore è più dolce..

RECENSIONI

Caratteristiche Tecniche KX65

Motore
  • Tipo motore: Monocilindrico 2 tempi, raffreddato a liquido
  • Cilindrata: 64 cm³
  • Alesaggio x corsa: 44.5 x 41.6 mm
  • Rapporto di compressione: 8.4:1
  • Distribuzione: Valvola lamellare di aspirazione
  • Sistema di alimentazione: Carburatore: Mikuni VM24SS
  • Iniezione: Electric CDI
  • Sistema di avviamento: A pedale
  • Lubrificazione: Miscela
Freni & Sospensioni
  • Freni, anteriori: Disco singolo da 180 mm. Pinza: pistoncino singolo
  • Freni, posteriori: Disco singolo da 180 mm. Pinza: singolo pistoncino
  • Sospensione, anteriore: Forcella telescopica da 33 mm con smorzamento in estensione a 4 posizioni
  • Sospensione, posteriore: Uni-Trak con ammortizzatore a gas, precarico regolabile e regolazione continua dello smorzamento in estensione
Performance & Trasmissione
  • Trasmissione: 6 velocità
  • Trasmissione finale: Catena
  • Rapporto di riduzione primario: 3.500 (77/22)
  • Rapporti di trasmissione 1°: 2.846 (37/13)
  • Rapporti di trasmissione 2°: 2.125 (34/16)
  • Rapporti di trasmissione 3°: 1.722 (31/18)
  • Rapporti di trasmissione 4°: 1.428 (30/21)
  • Rapporti di trasmissione 5°: 1.217 (28/23)
  • Rapporti di trasmissione 6°: 1.083 (26/24)
  • Rapporto di riduzione finale: 3.615 (47/13)
  • Frizione: Multidisco in bagno d’olio
Telaio & Dimensioni
  • Tipo di telaio: Doppia culla, acciaio ad alta resistenza
  • Avancorsa: 60 mm
  • Corsa della ruota anteriore: 210 mm
  • Corsa della ruota posteriore: 240 mm
  • Pneumatico, anteriore: 60/100-14 30M
  • Pneumatico, posteriore: 80/100-12 41M
  • Angolo di sterzata S/D: 40° / 40°
  • L x L x A: 1,590 x 760 x 955 mm
  • Interasse: 1,120 mm
  • Altezza dal suolo: 305 mm
  • Altezza sella: 760 mm
  • Capacità serbatoio: 3.8 litri
  • Peso in ordine di marcia: 60 kg
RICHIEDI PREVENTIVO

Ricevi un preventivo personalizzato

Compila il form sottostante e invia la tua richiesta, il nostro team di esperti ti risponderà il prima possibile.

Scopri questa moto dal vivo

Ci troviamo in Via delle Ville Prima, 1081, 55100 Lucca LU oppure in Via Sarzanese Nord, 6648, 55054 Piano di Mommio LU, vieni a scoprirla nel nostro salone, prenotando un appuntamento in sede.

Sede di Massarosa

Google Maps

Caricando la mappa, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di Google.
Scopri di più

Carica la mappa

Sede di Lucca

Google Maps

Caricando la mappa, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di Google.
Scopri di più

Carica la mappa

Sede di Sarzana (SP)

Google Maps

Caricando la mappa, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di Google.
Scopri di più

Carica la mappa

Listino Prezzi KX65

VersioneAlimentazioneAltezza sellaCm3PrezzoLINK
KX 65 my22Benzina76644.190,00€CHIEDI ORA